Tratto da una lezione del corso Vendere all’estero Olio EVO.

Oggi ti parlo di una strategia di marketing non convenzionale che sfrutta le peculiarità del territorio.

L’olio di oliva, infatti, è spesso prodotto in zone turistiche ed è possibile sfruttare questo a proprio vantaggio.

Qualche giorno fa ho letto un articolo che parlava di un frantoio pugliese – che non conosco direttamente e a cui rivolgo i miei complimenti – che offre agli ospiti di alcuni b&b locali un percorso di degustazione gratuito.

Niente di eclatante dirai, con questa strategia venderà qualche bottiglia in più nella stagione estiva…

In realtà questa strategia non si riflette solo in delle vendite immediate ma anche in una fidelizzazione: il turista che apprezza il regalo del percorso di degustazione – e ovviamente apprezza anche il prodotto – cercherà di acquistare tutto l’anno l’olio di quella etichetta. 

Non solo, per la legge della reciprocità che abbiamo visto nelle precedenti lezioni (tu gli hai regalato la degustazione, ndr) è probabile che alla prima occasione raccomandi a parenti, amici e conoscenti di comprare il tuo olio.

Se hai un e-commerce questa può rivelarsi una strategia vincente.

MA la cosa più interessante di questa strategia è che ha una valenza molto importante anche per quanto riguarda il canale degli intermediari cioè tutti quegli IMPORTATORI, DISTRIBUTORI e NEGOZI ESTERI verso i quali dovresti rivolgerti se vuoi vendere all’estero al canale horeca e di cui parliamo nel nostro corso.

Infatti al momento della degustazione nei confronti dei tuoi clienti e ospiti hai l’opportunità di segnalare loro il negoziante piuttosto che il distributore locale a cui si possono rivolgere durante l’anno per approvvigionarsi del tuo prodotto.

Ovviamente potrai lasciare loro anche i recapiti diretti.

Questa è un’arma molto forte nei confronti del distributore.

Come ci siamo detti è importante distinguersi dai competitors soprattutto agli occhi di questi intermediari che sono sommersi di proposte da parte dei produttori italiani e di altre nazioni e vanno alla ricerca di quei produttori e prodotti che si distinguono dagli altri.

Con questa semplice strategia tu puoi elevarti e distinguerti da tutto il resto della concorrenza.

Quindi, sarà per te più facile proporre a questi intermediari i tuoi prodotti e ovviamente venderli.

Sullo stesso tema potrebbe anche interessarti:

Dove vendere all’estero olio extra vergine di oliva

3 nemici dell’export di olio evo e come sconfiggerli

Scarica i nostri eBook gratuiti

Ebook dedicati ad aziende e TEM che vogliono approfondire tematiche particolari su export e internazionalizzazione.

Contattaci per approfondire

Per qualsiasi domanda, dubbio o necessità, TEM ITALIA è sempre a tua completa disposizione.