Blog
contenuti e dati sui mercati emergenti e trend
home > Blog
 
« torna all'elenco

L’educazione in azienda fa bene all’export. Il caso della Scandinavia

del 05/10/2018 di Marco Brambilla
L’educazione in azienda fa bene all’export. Il caso della Scandinavia

Carissimi lettori di questo blog, oggi vorrei aprire un tema importante e profondo e cercherò in queste poche righe di dire l’essenziale. Nei miei articoli non leggerete formule magiche per incrementare l’export o analisi di mercato rapide e veloci in salsa “tutto e subito”. Per quelle occorrono tempo, conoscenze, impegno, modestia e un pizzico di umiltà; nelle mie righe troverete ciò che ritengo indispensabile per uno sviluppo  personale e aziendale sano e di Buon Senso.


Nei miei quasi 35 anni di export ho visitato centinaia di aziende in diversi Paesi del mondo e ho conosciuto tanta umanità, dalle personalità più svariate. Quelli che mi hanno colpito di più sono stati coloro che hanno messo cuore nel loro lavoro usando le loro ricchezze per far bene ad altri cuori.


Mi hanno sempre irritato le persone che parlavano in modo crudo e animico di fatturati, di prezzi, di sconti e di tutte le problematiche legate ad esse. Mi hanno sempre invece colpito le persone che puntavano alla “qualità a 360°”.


Persone sagge si trovano in tutto il mondo e, pensate, tra gli imprenditori di grande successo questa “cultura” diventa una punta di orgoglio e da divulgare.


Se devo identificare una zona geografica di maggior effetto, la identificherei nella Scandinavia. Lì ho trovato un modo di vivere, di pensare e di lavorare che più si concilia a mio avviso con l’equilibrio della Persona


Sono stato ricevuto da potenziali clienti solo per la loro voglia di avere un ospite italiano, per poter conversare liberamente, per spiegare a me la loro organizzazione e il loro modo di fare impresa. 


Per alcuni può sembrare strano ma lì ho visto spesso che se il prodotto che tu hai è di loro interesse, e se il prezzo è in linea con quanto loro si aspettano, la trattativa dura pochi minuti. Che bello è stato nei miei viaggi avere degli interlocutori onesti che ti dicevano apertamente quale era il prezzo di mercato giusto, che ti facevano un ordine di prova per vedere la tua affidabilità prima di iniziare una durevole collaborazione.


La maggior parte del tempo, durante gli incontri di lavoro, mi parlavano delle loro conquiste sociali, della loro impostazione della società a forma di rombo, dove le due punte rappresentano: quella sopra la parte ricca della popolazione e quella in basso la fascia più debole . Al centro del rombo vi era rappresentato tutto il resto della popolazione. 


L’attenzione ai problemi personali dei collaboratori è da sempre naturale per loro, le pause non sono viste male, anzi vi è un locale “cantina” quasi in ogni ufficio. Una cosa che mi ha colpito molto è stato vedere la naturalezza con cui alcune persone erano vestite e si muovevano negli uffici, ambienti molto semplici e familiari sono cosa comune in Scandinavia.

Questa educazione al rispetto delle persone anche sul luogo di lavoro ha sempre aiutato gli Scandinavi ad andare al lavoro col sorriso. Non ho mai visto maleducazione e ho sempre visto prendere le cose con il giusto ritmo, con il giusto tempo e sempre in modo onesto, preciso e corretto.


Potreste adesso chiedermi, ma cosa c’entra questo con l’export? A mio modesto avviso c’entra dal momento in cui un imprenditore decide di puntare sulla qualità a 360°, fatta non solo di un buon prodotto ad un giusto prezzo, ma anche di promuovere un’immagine aziendale di rispetto delle persone e delle loro esigenze, della scelta di personale “colto” e qualificato, magari con l’aiuto di un TEM che sa rapportarsi con diverse culture e con i valori che vi ho descritto. 


Se volete fare la differenza e volete essere delle persone, imprenditori o professionisti che si distinguono, io copierei un pochino il pensiero del modello sociale scandinavo, poiché oggi la cultura e la buona educazione in azienda fanno una grandissima differenza che si chiama qualità a 360°.



Marco Brambilla

Temporary Export Manager


TAG: temporary export manager

Vuoi contribuire al Blog?
Ti piacerebbe contribuire al nostro Blog e vedere pubblicati i tuoi articoli?
Scrivici a: info@temitalia.it
Scarica i nostri E-Book gratuiti

Per le Aziende

Per i TEM

Eventi e partnership

Lavoriamo a stretto contatto con Associazioni di Imprese ed Istituzioni

Eventi e partnership

Lavoriamo a stretto contatto con Associazioni di Imprese ed Istituzioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Sei un Tem o un Azienda? Lascia i tuoi dati per ricevere informazioni sui mercati e le novità sull’Export.

Condividi TEM ITALIA

Il successo di TEM ITALIA è proporzionale alla sua divulgazione.
Aiutaci a crescere condividendo la piattaforma sul tuo profilo Linkedin!

   
TEM ITALIA SRL
Sede operativa: via Massimo d’Azeglio 6C, 25028 Brescia
Sede legale: Vicolo della Stazione 11 25122 Brescia
CF e P.IVA 04071020988

info@temitalia.it