L’obiettivo di un TEM è migliorare il profitto all’estero dell’azienda, ottimizzando i processi e l’apporto commerciale.

L’incarico concordato dal TEM presso le aziende è dunque temporaneo, finalizzato allo sviluppo di determinati progetti e al raggiungimento di specifici obiettivi attraverso un metodo preciso e consolidato

Come il TEM aiuta la tua azienda?

Il TEM parte dalla valutazione della tua azienda e la comprende a fondo, analizzando sia gli obiettivi internazionali che ti sei prefissato, sia i prodotti che vuoi esportare: questa valutazione è necessaria all’ideazione di una strategia efficace.

Ti aiuta a scegliere i mercati di destinazione: potresti averli già scelti ma ti aiuta comunque a valutarli e a considerare anche altre alternative più realizzabili e proficue.

Infine rappresenta un piano export in cui sono delineate tutte le azioni operative, i risultati attesi ed i costi: questo piano è ovviamente condiviso con te e approvato prima della sua messa in pratica.

Azioni operative

Le azioni operative rappresentano la fase fondamentale del progetto: è qui che il TEM fa la differenza!

Perché l’aiuto del TEM?

Potrebbero esserci aziende estere che il TEM già ben conosce e che sono pronte ad instaurare un rapporto con la tua azienda, dopo una selezione mirata sulla base delle informazioni in suo possesso (es. ne conosce le caratteristiche, le specializzazioni, il modo di operare sul mercato, la presenza di eventuali esclusive, ecc.).

Laddove non conosca già delle controparti, conosce bene il settore in cui la tua azienda opera ed è più facile per lui andare a ricercare e selezionare possibili partner.

Una volta costruito un database di controparti, è la gestione delle relazioni con esse a fare la differenza: come comunica, quale materiale presenta, come e quanto insiste, come gestisce l’eventuale incontro, le fasi della negoziazione ed il follow-up.

Solo con un approccio proattivo e metodico e con la perseveranza è infatti possibile ottenere risultati.

Il TEM ti supporta anche in questo: gestione delle relazioni.
Oltre ad avere la capacità e l’esperienza per gestire in modo proattivo queste azioni, dedica la maggior parte del suo tempo a questa fase, tempo che spesso tu ed i tuoi collaboratori non avete.

Infine il TEM si occupa dell’attività di contatto con la controparte, che prevede una serie di confronti, tramite email, telefono, videoconferenze e incontri, volti a:

1

identificare il corretto interlocutore aziendale

2

comprendere l’interesse

3

in caso negativo o in caso di obiezioni, comprendere a fondo il motivo

4

gestire le prime richieste di chiarimenti, informazioni tecniche

5

fornire puntuali risposte, in particolare essere rapidi nell’inviare offerte

6

sollecitare riscontri

7

coinvolgere più avanti le controparti che oggi non sono pronte

8

mantenere calde nel tempo le controparti che oggi rispondono positivamente

Formazione in azienda

Il Temporary Export Manager collabora con le aziende per periodi circoscritti. È importante quindi che in seguito a questo periodo di collaborazione, la tua azienda sia in grado di muoversi in completa autonomia.

Per questo motivo, uno dei compiti principali di un TEM è quello di formare il personale della tua azienda in modo che:

  1. conosca e padroneggi il patrimonio di conoscenze dei mercati del settore della tua azienda, delle loro dinamiche e degli operatori locali;
  2. acquisisca competenze tecniche ed esperienze, tali da consentire una progressiva autonomia aziendale dal TEM.
Cerca TEM

Scarica i nostri eBook gratuiti

Ebook dedicati ad aziende e TEM che vogliono approfondire tematiche particolari su export e internazionalizzazione.

Contattaci per approfondire

Per qualsiasi domanda, dubbio o necessità, TEM ITALIA è sempre a tua completa disposizione.